Massimo Callegari

Espressione personale, arte e creatività, … fantasia, immagine e contemplazione … tutto questo e molto altro ancora, frutto dell’osservazione, dell’intuizione, dell’istintività nell’esprimere uno stato d’animo, … questo per me è, in qualche parola, la fotografia.
Come nasce questa passione ? Beh, da adolescente volevo imparare a fotografare, ma la mancanza di mezzi economici adeguati mi portava a dover utilizzare la reflex di mio padre, una Fujica ST 701 con un fantastico obiettivo 50mm, f/1.4 (più un “comune” obiettivo 35mm f/3.5). Ogni volta che tornava a casa con le foto ottenute dall’ultimo rullino portato a sviluppare (perchè la camera oscura era impegnativa e costosa), passava dalla mia camera, dicendo “Queste sono tue”. Si riferiva ovviamente a quei 4/5 scatti sui 36 disponibili, che ero desideroso di vedere stampati, spesso magari dopo mesi di attesa.
Con l’avvento del digitale, le cose sono molto cambiate, l’immagine è quasi immediatamente disponibile e la fotografia è diventata una disciplina più alla portata di tutti.
Credo che la fotografia sia prima di tutto voglia di comunicare un’idea, e per farlo, quando non riesco ad utilizzare la reflex, porto sempre con me una compattina, fedele compagna per le “foto da non perdere assolutamente”.
Nel corso degli anni, ho imparato ad apprezzare il concetto che l’importante è il risultato, l’obiettivo a cui vogliamo approdare.
Osservare gli scatti dei “più bravi” e confrontarsi costruttivamente è un ottimo metodo per imparare, e la curiosità è il migliore stimolo per continuare a crescere.
E siccome non si smette mai d’imparare … beh, vi saluto qui, vi propongo qualche scatto dalla mia gallery e vado a studiare/sperimentare altri nuovi temi fotografici

Le foto di Massimo su Micromosso

Vacanze in pericolo ?

Vacanze in pericolo ?

Relax ... in colors - Resized

Relax ... in colors - Resized

Riflesso tricolore

Riflesso tricolore

L'incorreggibile

L'incorreggibile

Affacciati alla finestra ...

Affacciati alla finestra ...

L'attesa

L'attesa

La pubblicità è l'anima del commercio ...

La pubblicità è l'anima del commercio ...

Saved

Saved

Vespa Special ...

Vespa Special ...

Un tocco di colore in una giornata grigia

Un tocco di colore in una giornata grigia

Non svegliare ... ;-)

Non svegliare ... ;-)

At the end of the day

At the end of the day

L'ultima (super)luna (dell'anno)

L’ultima (super)luna (dell’anno)
Car wars

Car wars

Sguardi

Sguardi

Tutto iniziò così

Tutto iniziò così

Risvegli

Risvegli

Uno squarcio nel cielo ...

Uno squarcio nel cielo ...

Tags: , , , , , ,

13 Responses to “Massimo Callegari”

  1. gabriele.pardini says:

    Massimo,
    leggo con interesse questa tua personale e ti faccio i miei complimenti.
    Proprio recentemente, parlando con qualche amico di MM ho avuto modo di associare l’aggettivo “Fantasia” al tuo nome … pettegulessss :-)… Secondo me hai grande creatività e spero che continui a fornire ottimi risultati come quelli proposti in questa galleria. Complimenti e buona luce!
    Gabriele

  2. Sandro Sardoz says:

    Splendido personale,Massimo.
    Imagini a 360′ dai bellissimi colori,composizioni,letture.
    La passione che hai e coltivi sin da piccolo,come hai detto tu e la cosa piu` importante.
    Penso infine diventi amore.
    Per la fotografia appunto.
    E lo si vede nelle tue immagini.
    Complimenti. :)

  3. Simone Bolognini says:

    ogni storia ha un inizio,
    ed è sempre bello leggere qualcosa in piu.
    storie uniche dove uno dei protagonisti è la nostalgia per un giovane amore che ci accomuna un po tutti …
    ti seguo con grande piacere
    ciao Massimo

  4. Massimo Callegari says:

    Grazie, Gabriele, Sandro, Simone.
    E’ un piacere ritrovarvi in questo spazio e prometto che presto verrò a curiosare nei vostri blog per imparare sicuramente qualcosa di interessante da voi.
    Grazie soprattutto per il confronto sempre stimolante e costruttivo, che mi aiuta a migliorami ed a trovare nuove idee per dare libero sfogo a questa bellissima passione comune che si chiama Fotografia (con la F doverosamente maiuscola ;-) ).
    Ciao e a presto :-)

  5. Marco Furio Perini says:

    Ma com’è che molte (tra le prime soprattutto) non le ricordo oppure non le avevo ancora viste? Quelle vacanze in pericolo e quel tris di panchine sono splendidamente fotografate, meritano di essere apprezzate entrambe. Così come meritano di esserlo la semplicità e la natualezza di quanto scrivi in presentazione, un autore insomma che sa metterci sempre passione ed entusiasmo senza mai abbandonare l’umiltà di chi vuole soprattutto crescere prima che esibirsi… Ciao

  6. Paolo Agati says:

    era ora… ;-) complimenti max… al contrario di molti, per me questi scatti non sono una sorpresa. qualcuno ha detto “fantasia” io aggiungo “colore”…

    complimenti massimo!!!

  7. Massimo Callegari says:

    Grazie, Paolo, si, hai ragione, colore … tu sai benissimo che mi piace così tanto che spesso, senza volere, rischio anche di esagerare ;-)

    Ciaoooo :-)

  8. Massimo Callegari says:

    Grazie, Marco Furio, avevo scritto un commento che ancora non è comparso, forse lo vedremo fra un po’.
    Quello che avevo considerato in risposta alle tue bellissime parole è che non si può (io non ci riesco) fotografare, nè desiderare di imparare, se dimentichiamo semplicità, naturalezza, umiltà ;-)
    Ciaoooo

  9. Massimo Callegari says:

    Grazie a tutti.
    Ho scoperto da poco questo interessante spazio, e di conseguenza la possibilità di imparare qualcosa di nuovo anche sulle pagine dedicate agli altri autori.
    Presto, dunque, cercherò di far visita ai vostri blog personali per conoscere qualcos’altro su di voi.

    Lele: “fantasia”, accostamento graditissimo.
    Sandro: “passione”, se manca sparisce la creatività.
    Simone: “storia”, si ognuno di noi ne ha una bellissima da raccontare.
    Marco Furio: “semplicità, naturalezza, umiltà”, senza di loro non c’è possibilità di crescere.
    Paolo: “colore”, come sarebbe il mondo senza di lui ?

    Ciao e buona luce

  10. Paola Aucelli says:

    Complimenti per le tue foto, guardandole si fa inevitabilmente un viaggio per conoscerti.
    Le foto esprimono, a parer mio, quello che si ha nel profondo come fanno i pittori con le loro tele bianche, scaricano e caricano il loro IO.
    Complimenti.
    Un caro saluto. Paola

  11. Massimo Callegari says:

    Cara Paola, verissimo quello che dici: spesso la fotografia dice come siamo in generale o come ci sentiamo in un determimato istante, ed in entrambi i casi esprime qualcosa che racconta una parte di noi.
    Spero che i miei scatti ispirino soprattutto allegria, buonumore, ma anche la voglia di divertirsi e crescere attraverso le cose più semplici e spontanee della vita.
    Grazie del passaggio, del bellissimo commento e … buona luce ;-)

  12. Il vivo colore e l’accesa fantasia fanno della tua fotografia, una fotografia che di distingue per intuito e creatività, ricca di nuove visioni.
    Complimenti bel portfolio.
    Ciao
    Enzo

  13. Massimo Callegari says:

    Grazie, Enzo, onorato della tua visita e felicissimo del tuo commento, non posso che ringraziarti e … buona luce ;-)

Leave a Reply