Graziano Racchelli

classe 1960, di Parma, chef diplomato (temporaneamente senza cucina…sigh!) faccio questo dall’età di 14 anni. Il mio contatto con la fotografia è avvenuto nel 1985 in seguito ad un duplice reato. Un cliente dell’albergo che gestivo lasciò nottetempo la camera senza pagare il conto (truffa), per ripagarmi parzialmente mi tenni la sua fotocamera reflex una Fujica STX1n che esso dimenticò nell’armadio (appropriazione indebita).

Non avevo mai fotografato prima, incuriosito andai a comprare un rullino e preso dalla sindrome giapponese fotografai tutto quello che capitava a tiro con quella fotocamera che solo a leggerne il nome incuteva timore (ancora oggi non so cosa significa).

Aspettai con trepidazione i giorni che mi separavano dal risultato…. una tragedia. Mosse, sfocate, sovra o sottoesposte, il negoziante con aria pietosa mi sventagliò davanti le mie fotine e disse: sono queste?

Compresi che prima del rullino seguente sarebbe stato opportuno comprarsi un libro, e poi un altro e un altro ancora, una mostra, poi due e via così, fino al virus del bianco e nero fatto in casa, con la colonizzazione del bagno e altre diverse parti di casa, fino all’arrivo del digitale che con buona pace di mia moglie ha salvato il matrimonio.

Per me la fotografia è una terapia, per questo non ho un genere che prediligo o pratico più di altri, tutto dipende dal mio stato d’animo, è lui che decide la medicina più adatta in quel momento.

Cosa non manca nel mio zaino? Il mio tabacco e le mie cartine da sigaretta.
Una frase per definire la fotografia? Nulla è come sembra.

Se avete avuto la pazienza e la costanza di arrivare a leggere
fin qui vi saluto con un forte abbraccio.
Graziano.

Le foto di Graziano su Micromosso

waiting for....

waiting for....

zero follower, zero like, zero friends, zero posts

zero follower, zero like, zero friends, zero posts

Mr. Armando and Mrs. Rina

Mr. Armando and Mrs. Rina

alito d'inverno

alito d'inverno

alla Prima Comunione

alla Prima Comunione

gente di mare

gente di mare

della follia e dell'emarginazione

della follia e dell'emarginazione

Z E N

Z E N

any one day

any one day

Guareschi mon amour

Guareschi mon amour

crepuscolo sul Grande Fiume

crepuscolo sul Grande Fiume

tribute to Luigi Ghirri

tribute to Luigi Ghirri

Tags: , , , , , ,

7 Responses to “Graziano Racchelli”

  1. gabriele says:

    Graziano, sono felice di essere il primo a lasciare traccia sotto la tua interessante (con inizio esilarante) mini biografia. Mi piacciono molto le tue foto e sopratutto l’atmosfera che riesci a catturare e di conseguenza restituire a colui che ammira. Complimenti, la tua medicina è sicuramente una buona cura anche per me, sopratutto per i miei occhi e per il mio cuore.
    Un abbraccio,
    Lele.

  2. Sandro Sardoz says:

    Graziano,.benedetto il cliente che ha dimenticato la reflex…!!!! ;)
    Scherzi a parte le tue street-People,sono dei capolavori.
    Non solo tecnicamente,dalla MAF perfetta alla monocromia,ma al momento,alla composizione e all’anima che hanno!!!
    Poi giri dall’altra parte e ti vedi dei paesaggi con dei colori da favola!
    Complimenti per questo tuo personale!!!

  3. Paola Lirusso says:

    Hanno qualcosa che ricorda il lampo di un pensiero, è come se tu avessi la capacità di gettare tutto il superfluo per tenere e trattenere l’essenziale…dicono che capiti agli anziani, ma vedo che sei giovane…credo che ne farai di strada se seguirai questo filo…complimenti e grazie di arricchire la mia visione con queste opere Paola

  4. giuseppe says:

    ciao Graziano. posso dire che sei e sarai sempre il mio ispiratore

  5. Marco Furio Perini says:

    Concisa e significativa la presentazione scritta, splendida questa galleria di immagini (apprezzo in particolare i tuoi b/n). Ciao, continua così…
    Marco

  6. Michele Lupardi says:

    Bravo. Bravo!
    Non è tanto ma penso che basti per esprimere il mio profano apprezzamento per i tuoi scatti.
    Fammi sapere se fai delle mostre, verrò certamente a vedere dal vivo il tuo lavoro.

  7. robybon says:

    Complimenti, da parte mia porto una sana invidia x il Tuo modo di vedere…ed ammirazione.

Leave a Reply